LiberAzioni 2019

Posted by on Ott 11, 2019 in In evidenza, Notizie e Eventi

Continue

LiberAzioni 2019, il festival delle arti dentro e fuori si svolgerà dal 14 al 20 ottobre

LIBERAZIONI FESTIVAL TORINO

Clicca qui per il programma completo

Il quartiere delle Vallette si prepara a scrollarsi di dosso l’etichetta di periferia difficile e la seconda edizione del festival nazionale LiberAzioni – l’arte dentro e fuori fa da volano alla sfida che attraverso la cultura e lo spettacolo si possa discutere di carcere, proprio nella Circoscrizione V dove sorge la casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino.
Teatro, disegno, pittura, musica, scrittura, fotografia, cinema e video sono alla base di una visione di organizzazione partecipata che attraverso il progetto AxTO – azioni per le periferie torinesi – offre a titolo gratuito attività, laboratori dentro e fuori che raccontano il carcere e il quartiere.
Il programma, rilasciato in conferenza stampa l’8 ottobre 2019 alla presenza dell’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Torino Marco Giusta, prevede appuntamenti presso la Bibliomediateca della RAI, l’Unione culturale Franco Antonicelli, Laadan – Centro culturale e sociale delle donne; in calendario, da non perdere, l’inaugurazione della mostra Oltre. Tra dentro e fuori a Palazzo Barolo che si protrarrà fino a metà novembre, l’anteprima cinematografica di Sacro Ardente Cuore a Lacumbia film e la prima selezione di film in concorso al Teatro Don Orione per quanto riguarda gli eventi di avvicinamento dal 14 al 17 ottobre in centro città.
Il cuore pulsante del festival si svolgerà invece in pieno quartiere delle Vallette dal 18 al 20 ottobre.
Inaugurerà il festival in carcere Paolo Rossi con uno spettacolo per i detenuti della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno, replicando la sera per il pubblico del Teatro Don Orione in Piazza Montale, mentre il musicista Omar Pedrini accompagnerà la serata finale delle premiazioni.
Due sono i concorsi nazionali di cinema e scrittura, uno per cittadini liberi e l’altro per detenuti, a cui si aggiunge quest’anno un contest musicale nelle periferie alla ricerca del pezzo che farà da colonna sonora alla sigla durante la settimana di LiberAzioni; sette sono i premi in denaro, equamente ripartiti tra i partecipanti che si trovano dentro e fuori dalle carceri italiane.
Le giurie sono miste e composte da detenuti e da professionisti che li incontrano in carcere, tra i quali il regista Daniele Gaglianone, la scrittrice Paola Mastrocola, la Managing Director del TorinoFilmLab Mercedes Fernandez Alonso, la programmatrice del
Museo Nazionale del Cinema Grazia Paganelli, i registi Marilena Moretti, Oreste Crisostomi e Francesco Cordio, il produttore Massimo Arvat, la scrittrice Giusi Marchetta e la ricercatrice Perla Allegri di Antigone Piemonte.
Cultura e confronto si fondono nella seconda edizione di LiberAzioni,
il Festival delle Arti dentro e fuori (il carcere)
Paolo Rossi e Omar Pedrini protagonisti di apertura e chiusura
della manifestazione.

Tags:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: